L’arte di fermare la morte

L’arte di fermare la morte: la genesi Quand’ero un bambino amavo osservare la natura nei piccoli dettagli. Dalle formiche che si allineavano diligentemente per raccogliere le briciole al piccolo bruco che s’inarcava sulle foglie delle piante che avevo in giardino. Mi sembravano esseri magici e preziosi. Crescendo mi appassionai  ai musei di storia naturale. Osservando…

La stanza: poesia malridotta

La stanza Una poesia malridotta, ovvero un pensiero sbiadito scritto troppo di corsa. Quando le preoccupazioni riguardanti la salute dei propri cari si affastellano non c’è scampo, solo la scrittura viene in soccorso. Non le importa se non ti senti abbastanza in forma per affrontarla. Così scrivo da balbuziente, cercando di trovare il filo di…

Autunno e foglie di pensieri sparsi

Autunno. Autunno. Mi aspetto un mare stanco, l’attesa interminabile, il lavorìo costante dei pensieri. Non mi aspetto il successo o l’insuccesso né alcuna sorpresa dal destino, un miracolo d’amore o un’abbraccio improvviso. Aspetto solamente che si calmi la tempesta per godermi la veleggiata, che passi il grigiore delle nubi per sospirare sogni arcobaleno. La lotta…

La donna in verde

Veniva chiamata la donna in verde. Nessuno l’aveva mai vista, ma sull’ampio terrazzo del quarto piano era visibile a tutti una distesa intricata di piante insolite. Tutte le mattine, tra le verdeggianti foglie, si levava un coro variopinto di uccelli esotici. Metteva sempre ad asciugare le sue bizzarre vesti tra le piante. E proprio dalle…

Greta Thunberg e la generazione dell’odio

Cosa possono avere in comune figure screditate o idolatrate come quelle di Greta Thunberg, Malala, Rupi Kaur e la Cristoforetti? La prima caratteristica che salta subito all’attenzione è il loro essere donne. La seconda è che ognuna di loro è stata a suo modo una figura pioniera nel proprio paese o nell’ambito del quale si…

Forse è questo che cerco: la libertà della poesia

Forse è questo che cerco Forse è questo che cerco con occhi sempre fuggenti tra la folla. Con le mani vibranti d’attesa e le dita che scorrono frementi sulla tastiera.  Forse è questo che cerco con passi sempre ansiosi e col cuore nelle spire dell’inquietudine.  Qualcuno che brami la libertà della poesia, ne comprenda le…

Nel nuovo mondo: il riflesso dell’apparenza

Viviamo nell’epoca degli infanti che cercano l’autorità di un padre in un dittatore. L’uomo non vuole prendersi la responsabilità per il futuro del mondo naturale, incendia, consuma, avvelena senza remore. L’unico Dio è utopia che allevia le coscienze impegnate nell’autoesaltazione della propria immagine. Dio è il riflesso dell’uomo narcisista Così è morto l’unico deterrente morale…

Compromessi e arte: il conflitto tra l’artista e la società

Scendere a compromessi A volte è davvero difficile trovare dei compromessi tra quello che vorresti fare e realizzare qualcosa che attragga potenziali committenti. Solitamente quando dipingo o lavoro ad un progetto è sempre in risposta ad uno stimolo emotivo o riflessivo. Mi piace elaborare i sentimenti, studiare gli accostamenti cromatici, esprimere un desiderio, un sogno,…

La creatività come Via: un modo di Esistere

Il creativo La creatività ha bisogno di essere riconosciuta, di essere vista La creatività è cultura. E l’individuo ne è il  catalizzatore, assorbe ogni essenza attraverso il proprio vissuto filtrandolo nella sua pelle. Il creativo appartiene ad una razza strana. Prende stralci di realtà, altri d’irrealtà e li rappezza cucendoli  insieme attraverso il filo del…

L’infanzia nei ricordi: da dove nascono le passioni?

L’infanzia è un terreno fertile. Un gesto gentile può innescare meccanismi tali da ravvivare ricordi all’apparenza insignificanti. Un’amica che ti regala un lecca lecca per esempio. Uno di quelli grandi, coloratissimi con lo stecco di legno che adoravo mordicchiare quand’ero piccola.  Non ho mai perso davvero quell’amore per le cose dolci, morbide e gentili come…